lunedì, febbraio 09, 2009

Eluana è morta (e pure la democrazia non sta tanto bene)

Alle ore 20,10 di oggi 9 febbraio 2009 Eluana Englaro è morta.

Nel frattempo stanno approvando, anche con i voti di buona parte del PD (tra cui l'exanticlericale Francesco Rutelli, quello che ha consegnato Roma ad Alemanno) e dei "Puri e duri" dell'IDV il seguente, delirante, DDL che riporto:

DISEGNO DI LEGGE Atto Senato 1369

Art. 1.

1. In attesa dell’approvazione di una completa e organica disciplina legislativa in materia di fine vita, l’alimentazione e l’idratazione, in quanto forme di sostegno vitale e fisiologicamente finalizzate ad alleviare le sofferenze, non possono in alcun caso essere sospese da chi assiste soggetti non in grado di provvedere a se stessi.

2. La presente legge entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

E se uno stesse morendo di atroci dolori e sospendere l'alimentazione evitasse ulteriori inutili sofferenze, grazie a questi s****i, questi squatter che occupano abusivamente il Parlamento italiano (ricordiamoci che non UNO di loro è stato realmente eletto dal popolo, visto che non esiste il voto di preferenza, ma solo il voto di lista, come ai tempi del fascismo) non solo muore, ma lo fa tra infiniti dolori.
E questo per cosa?
Per fare un favore al Vaticano? Per creare un precedente legislativo di decretazione d'urgenza? Per dire che il diritto di vita e morte non appartiene all'individuo, nè alla scienza, ma solo a Dio ed ai suoi vicari, in questo caso Berlusconi ed i suoi, il che ci rende in sostanza una teocrazia come l'Iran?
Non ho parole....

P.S
Segnalo un bellissimo ed umanissimo post qui che dice tutto quello che moltissime persone pensano,e lo pensano sulla base dell'esperienza e di quella cosa che ci rende umani, pieni di difetti ma anche di sentimenti.
Imparino Berlusconi, Sacconi e gli altri....

Nessun commento: