lunedì, febbraio 02, 2009

La prossima volta....

Leggo una ennesima assurda notizia.
Tre ragazzi a Nettuno hanno cercato di bruciare vivo una persona, un immigrato indiano che aveva da poco perso il lavoro di muratore, e dormiva all'addiaccio.
Gli aggressori si sono giustificati in questo modo
I tre ragazzi hanno spiegato di aver aggredito l'uomo in uno stato alterato da alcol e hashish e che nel loro gesto non ci sarebbero stati motivi razziali. I tre, durante l'interrogatorio, hanno detto di aver voluto compiere un "gesto eclatante per provare una forte emozione". "Cercavamo uno che dorme in strada, non per forza un romeno o un nero". Cercavano un debole.
A parte che prendersela con chi è più debole, è in sè e per sè un gesto che ha connotati razzisti e fascisti, e se chi lo compie non percepisce questo è solo perché la mentalità generale si è talmente deteriorata da non riuscire più a percepire come razzista e, quindi, riprovevole, ciò che è razzista e riprovevole, dando quindi spazio a questi episodi.
Ma voglio dire, cari ragazzi, se proprio proprio volete volete provare delle emozioni forti, perchè la prossima volta non date fuoco alle vostre palle (inteso nel senso di apparato scroto-genitale).
Sono sicuro che proverete delle emozioni fortissime e che non dimenticherete facilmente.

Nessun commento: