mercoledì, marzo 18, 2009

Mi ricordo..Fausto e Jaio




18 Marzo del 1978. Sono passati 30 anni. Trent'anni più uno. Ero poco più di un bambino, mi ricordo che avevano rapito Aldo Moro, e ucciso quelli della sua scorta. Erano state le Brigate Rosse.
Mi ricordo che un paio di mattine dopo, era un domenica, mio padre mi svegliò dicendo: " è successo un casino, hanno ucciso due ragazzi del Leoncavallo".
Mi ricordo che mio fratello andò alla manifestazione degli studenti, lui , allora, figiciotto, contravvenendo agli ordini del partito.
Mi ricordo di un mio compagno di classe, che disse che aveva visto il sangue sul marciapiede.
Mi ricordo di centomila persone ai funerali, gli operai che avevano disertato le fabbriche, alla faccia del sindacato che non lo voleva, gli studenti, le donne, i bambini.
I cittadini di Milano.
Mi ricordo la rabbia e le lacrime.
Mi ricordo qualche anno dopo una mia amica scoppiare a piangere dopo la proiezione di un film su di loro, Fausto e Jaio, uccisi a diciotto anni.
Troppo giovani per morire, persino allora.
Poi non mi ricordo, ma so, di un giornalista coraggioso che aveva una valigetta piena di segreti, e quel giornalista morì, travolto da un pirata della strada rimasto sconosciuto, e la valigetta sparì, e i suoi segreti rimasero sconosciuti anche'essi.
So della banda della magliana e dei NAR.
So che qualcuno giocò sporco perché voleva gettare l'Italia nel caos.
So di una giustizia che non è mai arrivata.
So che non vi dimenticherò.
Fausto Tinelli e Lorenzo Jannucci.

3 commenti:

cometa ha detto...

Sono tutti pronti (pecorelle...!) a ricordare Falcone e Borsellino...
un po' meno Peppino Impastato e Mauro Rostagno...
molto più difficile per Fausto e Iaio.

Perché, naturalmente, evidentemente, come diceva il buon De Andrè, "anche se voi vi credete assolti, siete per sempre coinvolti".
Ciao, erri

upupa ha detto...

..........mi ricordo perfettamente quei giorni e le tante...falsità dette e scritte...
ancora aspetto un pò di giustizia...

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.