mercoledì, settembre 13, 2006

Libri: Nahui di Cacucci

Cacucci è uno dei miei (pochi) scrittori preferiti. Di lui ho letto una manciata di libri, tra cui "San Isidro Futbol club", raccontino simpatico su calcio, sudamerica e coca (non cola) "Ribelli" e "Oltretorrente", libri di grande passione ideologica e politica, due cose poco di moda oggigiorno, ma sopratutto In ogni caso nessuno rimorso libro che ripercorre l'epopea della cosidetta banda Bonnot, uno di quei libri che ti travolge e ti lascia un segno nel profondo.
Ultima sua fatica Nauhi ennesimo ritratto di una ribelle, di una di quelle persone che non piegano la testa e vivono la propria vita secondo le proprie covinzioni e predisposizioni, e non secondo i dettami della società.
Nata come Carmen Mondragon, figlia prediletta di un generale dell'esercito messicano, che fu tra i protagonisti di un colpo di stato organizzato per "riportare l'ordine" nel Messico di inizio secolo, sconquassato da rivoluzioni, guerre civili, corruzione e dittature, Nahui Olin (così si ribattezzò) fu musa ispiratrice di molti artisti, ed essa stessa pittrice, scrittrice e musicista. Fu una delle prime donne, la prima in Messico, a posare nuda per foto d'arte, nella convinzione che il suo corpo fosse un capolavoro tale da non dover essere celato alla sguardo altrui. Il libro. oltre che narrare la vita sofferta e avventurosa di questo personaggio, ripercorre la storia del Messico di inizio secolo fino agli anni 30, narrandoci miserie e noblità di molti personaggi dell'epoca, dai capi di stato e generali, ad artisti rivoluzionari e cialtroni come il Doctor Atl, ad attrici e cantanti dell'epoca. Tutti personaggi che contribuirono, nel bene e nel male, a quell'epoca tragica e grandiosa, e che Cacucci ritrare a tutto tondo, per così dire.
Sullo sfondo il Messico, un paese affascinante e che Cacucci dimostra di conoscere e amare con grande passione.
Lo stile di Cacucci è, nella circostanza, alle volte un po' troppo magniloquente, ma comunque sempre di grande qualità ed efficace .
Insomma, un libro che mi permetto di consigliare ;-))

Nessun commento: