sabato, marzo 20, 2010

Morti in carcere: un altro caso inquietante

Dopo i casi di Stefano Cucchi e Federico Aldovrandi (che sono solo la punta dell'iceberg, voglio ricordare) viene fuori, un altro caso di morte "accidentale" avvenuta in caserma di una persona affidata ai cosidetti "tutori dell'ordine".
E' il caso di Giuseppe Uva, 43 anni, fermato per ubriachezza.
Si parla di un pestaggio a morte secondo le testimonianze raccolte da Luigi Manconi.
Ecchimosi sul corpo, sangue sui vestiti, macchie tra la zona del pube e quella anale.
Sul caso rimando all'articolo di Repubblica.
E' una situazione molto preoccupante, pare che ormai veramente viviamo in un Stato di polizia, dove chi ha la sfortuna di incappare nelle attenzioni delle forze dell'ordine, e non certo perchè è un terribile criminale, ma perché ha bevuto un bicchiere di troppo, rischia di non tornare più a casa.
Non in verticale, quantomeno.

Nessun commento: