giovedì, gennaio 24, 2008

Finalmente lo hanno ammesso!

Il sottosegretario vaticano alle comunicazioni sociali Angelo Scelzo: «Il Governo italiano ha ritenuto di sottolineare il suo impegno, ma è chiaro che non poteva arrivare al punto di poter assicurare una gestione di tutto l'incontro non dico pacifica ma serena. C'e una distinzione tra l'incolumità del Papa e del seguito, che certamente era salvaguardata, e la possibilità che avvenissero delle manifestazioni».
Quindi per ammissione ufficiale del Vaticano il problema non era che il Papa non potesse parlare, ma che vi fossero delle manifestazioni di dissenso. Insomma il Papa non ha parlato perché il governo non ha impedito con la forza le manifestazioni di dissenso.


Fonte La repubblica

Nessun commento: