giovedì, settembre 10, 2009

Una notizia sconcertante

Vengo sapere che il sindaco legista di Ponteranica (Bergano) vuole togliere la targa dedicata a Peppino Impastato, vittima della mafia, dalla biblioteca del paese.
La scusa di questo ignobile gesto "quella di valorizzare personalità locali, come il sacerdote Giancarlo Baggi."
Balle! Con tutto il rispetto per questo tale Baggi, non lo si può certo paragonare per importanza a chi ha combattuto la Mafia apertamente, pagandone un prezzo altissimo.
La verità è molto semplice: Peppino era Siciliano, ovvero un terrone, ed è meglio non dire che ci sono stati siciliani, terroni che hanno lottato contro la mafia. I terroni sono tutti mafiosi e camorristi.
Peppino era un compagno, un comunista. Vero, aggiungo. Io non sono comunista, sono libertario, ma ho molto rispetto per i veri comunisti, per quelli cone Pio La Torre o Peppino impastato, per quelli che credono veramente nei loro ideali.
Ma un leghista non può ammettere questo, perché l'unico ideale che ha è riempirsi la panza e rompere le palle ai diversi da lui, non può ammettere che i comunisti abbiano sacrificato la loro vita per degli alti ideali.
Infine non va ricordato Peppino Impastato proprio perchè era contro la Mafia, ed un appartenente ad un partito alleato nel governo con un tizio che ha avuto rapporti strettissimi come personaggi come Dell'Utri preferisce glissare certi argomenti.
Una sola parola: Vergogna!

1 commento:

l'incarcerato ha detto...

Si, è davvero sconcertante e non capisco quale possa essere la motivazione. Perchè è un terrone?

I Leghisti mi fanno paura perchè sono soprattutto ignoranti, forse è per questo motivo che prendono così tanti(troppi) voti?

Anche per me Pio La Torre e Impastato sono degli eroi, purtroppo la sinistra(l'allora PC) li ha abbandonati.

Da quel periodo era cominciata la collusione trasversale con la mafia...