giovedì, novembre 22, 2007

Britney floppa



Questa notizia non ve la sta dando nessuno, quindi ve la dò io. Non che sia essenziale, che si può vivere anche senza, però...
Però dopo tanto parlare di ritorno sulla scena musicale di Britney Spears, dei suoi guai, dei suoi figli, e dopo un lancio in grande stile (che avrebbe voluto essere in grande stile) di singolo e disco era interessante vedere se ancora fosse la regina del Pop, se ancora avesse il carisma che le permetteva di stazionare per mesi in testa alle classifiche.
La risposta è nei numeri, che alle volte possono essere impietosi.
Se ha fatto notizia che, per la prima volta, il disco di Britney non avesse iniziato dal numero 1 delle classifiche USA, ma solo dalla posizione d'onore, tenuto alla distanza dal ritorno degli Eagles (che hanno venduto più di 700.000 copie in una sola settimana, cose d'altri tempi) ancora più clamoroso è quanto successo in seguito.
Il disco non solo non ha guadagnato posizioni, ma le ha perse inesorabilmente.
E' infatti passato alla settima posizione la settimana successiva per precipitare alla 23ema. Non meglio il singolo "Gimme More" che ha conquistato la terza posizione per poi scendere rapidamente.
In Europa va pure peggio: male in Inghilterra dove il cd è sceso dalla posizione 13 alla 36, ed il singolo è 13esimo, Peggio in Italia, dove dal sesto posto è sceso alla posizione 23 per precipitare addirittura alla 43, preceduta da dischi usciti ormai da mesi o di artisti pressoché sconosciuti. In Spagna addirittura pare non pervenuta.
Insomma un flop di quelli "sanguinosi".
Evidentemente la scelta affrettata da parte della casa discografica di spingerla a realizzare un disco a tutti i costi con materiale scadente, la pessima esibizione agli MTV Award (se non erro il nome) il bruttissimo video accompagnato da una canzone quasi inascoltabile non sono state scelte felici.
Ed il pubblico, stanco di capricci e gossip, ha voltato le spalle alla ex star del pop.
Intanto al primo posto USA dei singoli e dei Cd c'è Alicia Keys, e la cosa non mi spiace affatto.

Nessun commento: