martedì, novembre 20, 2007

E' arrivato Il telemetallaro!


Girando sulle emittenti satellitari sono capitato su una di quelle che mandano in onda video musicali. Per dire il vero guardo soprattutto queste emittenti, in particolar modo quando devo ingannare il tempo. E girando in cerca di qualche video commestibile e/o qualche canzone caruccia (qualcuno c'è, per esempio l'ultimo di Kyle Minogue, video elegante e sorprendente buona canzone, e quello di Alicia Keys) mi sono imbattuto in tale Pino Scotto.
Costui è, mi è parso di capire, una specie di santone del metal più duro e puro. L'ho pure visto una volta su un palco ad urlare sguaiatamente dentro un microfono mentre dei tizi zazzeruti come lui facevano finta di essere una band di rispetto.
Non immaginatevi però un tipo simile a Axel Rose o a Steve Tyler.
Direi che siamo di più dalle parti del ragionier Fantozzi, seppur lungocrinuto.
Il tipo in questione tiene una trasmissione in cui parla, è il caso di dire, a ruota libera. Talmente libera che, generalmente, non si capisce assolutamente di cosa stia parlando, o di quale sia il suo pensiero, sempre ammesso che abbia un pensiero.
Le sue frasi stereotipate si dividono in due categorie: quelle positive, e quelle negative. Nel primo caso dice cose tipo : Veramente ragazzi è roba forte, VAsco? cosa dire di VAsco, non c'è niente da dire, è un grande che altro si può dire? ragazzi veramente è roba forte"
Per la seconda categoria invece le affermazioni sono " veramente, è uno schifo ragazzi, ma dove andremo a finire, ragazzi, cioè veramente, fanno tutti schifo è uno schifo ragazzi..."
Ad uno che chiedeva cosa sne pensasse della legge che limita l'uso di alcoolici per evitare le "stragi del sabato sera" ha risposto farfugliando "sono cose pazzesche ragazzi, gente che si mette le bottiglie in tasca,dappertutto, ma penso che la legge sia da rivedere, ragazzi è pazzesco, cioè io rivedrei non solo quella legge ma tutte le leggi italiane, avete capito ragazzi?"
Ma questa descrizione non rende giustizia allo stile del Nostro, che è diciamolo, leggermente al di fuori dello stile oxfordiano come si può notare dal video.
La capacità di lanciare insulti è in effetti inversamente proporzionale a quella di articolare discorsi con un minimo di logica.
A me il tipo in questione fa ammazzare dalle risate, almeno quei 5 minuti che riesco a sopportarlo, però in effetti ho la sensazione che ci sia poco da ridere.
Che nel caravanserraglio televisivo ci sia posto anche per il tele predicatore Metallaro è un conto, ma il problema è che c'è gente che lo prende sul serio, che si rivolge a questi come veramente fosse una persona la cui opinione possa rivestire una qualche importanza, che sia portatore di una qualche, per quanto allucinata e stravolta, verità.
E ancora una volta si conferma una vecchia teoria, che qualsiasi idiota, posto davanti ad una telecamera, diventa un'opinion leader.

5 commenti:

scott_ronson ha detto...

per un attimo ho sperato in un post su Richard "Manco il tevere t'ha voluto" Benson.
;-)

Povero Pino Scotto, è molto triste vederlo ridotto a fare il fenomeno da baraccone tv. Piaccia o no, con i Vanadium ha scritto una pagina di quel libricino striminzito che è il rock italiano. Peccato che non abbiano mai raccolto quello che avrebbero meritato e che ora lui sia costretto a fare "il personaggio".
Però come si può volere male a uno che ha fatto una cover di "Ragazzo di strada" dei Corvi?
;-)

carlomatt ha detto...

In effetti sembra più l'Ozzy Osbourne dell'omonimo reality: attempato, sopra le righe e sufficientemente rincoglionito. Ma come programma sicuramente più onesto e valido di un qualsiasi "FESTIVALBAR" o di un "CD Live!"
Visto quello che trasmettono le tv musicali lui sembra un gigante che dice cose importanti, purtroppo.

pablito ha detto...

Non riesco a capire dove stia l'importanza di quel che dice: frasi fatti e banalità condite da una bella dose di razzismo, sessismo e volgarità. Che debba essere simpatico in quanto rockettaro è un po' come dire che Pol Pot in fondo era un compagno. Anche se lì si era nella tragedia e qui nella farsa.
Cd e festivalbar sono trasmissioni musicali, questa è altra cosa.
Per fortuna su Rock TV fanno anche Doctor Ringo, quella sì una trasmissione musicale fatta con simpatia e competenza e senza inutili svalvolamenti.

pablito ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Questo Pino Scotto è veramente un coglione! tra l'altro nun c'inzecca niente de musica!