mercoledì, aprile 29, 2009

Berlusconi il Narciso

Perdonatemi ma oggi ho un rigurgito antiberlusconiano.
Mentre giracchiavo nel sito di cui sotto mi sono imbattuto in un'altra perla del Pir...cioè.. del Premier:
Eccola qui:
"Il leader più amato del mondo". Inutile dire che il clou della giornata è stata l'incursione di Berlusconi. Il presidente del Consiglio ha snocciolato i successi del suo governo e ha sfoderato un nuovo sondaggio: con il 73,5% di consensi è il leader più amato al mondo, seguono il brasiliano Lula con il 69,4%, il presidente americano Obama con il 59,5%, il polacco Tusk con il 59% e il turco Erdogan, con il 51%.

Beh si vede che io conosco solo persone che fanno parte del restante 26,5%, mi son detto.
Però la cifra è talmente ridicolmente alta, che non può insospettire.
Pure la fonte insospettisce, per dire il vero.
Verifico velocemente: QUI, dove si cita un sondaggio di un ente di ricerca straniero (e quindi, non legato in alcun modo alle aziende Mediaset, come invece quasi tutti gli istituti di sondaggi Italiani) secondo cui la popolarità del Bauscione si attesta al 38% in Italia, e solo al 17% nel mondo.
Una spiegazione del dato citato da Berlusconi viene da quest'altro sito che riprende e conferma il dato precedente, e lo confronta con il sondaggio citato da Berlusconi.
Ecco se uno vuole capire il significato della parola "propaganda" deve partire da qui.
IL "sondaggio " è stato realizzato da Euromedia ( un' azienda data per molto vicino al Premier, che lavora solitamente per Rete4 e, appunto il Giornale) su commissione de Il Giornale (di famiglia, come dice Traverso) insomma l'organo ufficiale di Berlusconi stesso.
Insomma, si è fatto fare un sondaggio su misura per poter dire che lui è il più amato dagli italiani (ma non era la Cuccarini?)
In ciò, in questa voglia irrefrenabile di essere amato da tutti, sta proprio l'anima, ma direi la mente, del Nostro amatissimo Premier.
Il suo è chiaramente un caso di disturbo narcisistico della personalità, infatti I soggetti affetti sono spesso caratterizzati da un bisogno affettivo specifico, quello di essere ammirati, in misura superiore al normale o che appare inappropriato ai contesti

E sull'altro lato, il sapere che qualcuno non lo ama, porta il soggetto a scoppi di ira, vedi i vari insulti dedicati a quelli che lui chiama di volta in volta "signori della sinistra" comunisti, giornalisti faziosi etc.
Un'altra cosa che fa impazzire il narciso è essere ignorato dagli altri.
Ecco, allora, ignoriamolo, per quanto possibile.
Di cosa stavamo parlando?

2 commenti:

upupa ha detto...

..SOLO UN DISTURBO DI PERSONALITà?io penso che ne abbia più di uno...

cometa ha detto...

Disturbo di personalità che, probabilmente a causa del successo elettorale, è diventato prassi di comunicazione politica.
Quanto più è abissale la mancanza di contenuti, tanto maggiore è la presenza a tutti i costi sui media.
Perché è proprio in questa inettitudine vincente che l'omarino italiano media si specchia e si identifica. Il complesso di Alvaro Vitali: mettere la mani sul culo alle veline, fare cucù alla Merkel, fare il monello tra la regina Elisabetta e Obama, ed esserne impunito, anzi onorato quanto loro, ricco più di loro.
Oggi, possiamo scegliere tra questo stile, imitato da molti, o in alternativa il Nulla sottovuoto alla Veltroni. Quelli che avevano qualche contenuto sono già stati da tempo estromessi dal Parlamento e dai media.
Un'ultima annotazione: il DDP da te diagnosticato sul Banana è un virus meno che porcino, che trovi nei reality, nel mondo dell'informazione, tra i blogger, su faccialibro...
Ogni spazio è trasformato in piccolo squallido palcoscenico della mancanza di talento.
Ciao! erri