lunedì, luglio 03, 2006

THE DARK


Jon Fawcett,già con le mani in pasta in uno dei progetti Horror più interessanti degli ultimi anni, quel Ginger Snaps (da noi tradotto con il titolo di Licantropia) trilogia teen-lupesca già oggetto di culto presso i fan del genere, si ripresenta con un altro piccolo gioiellino.
Il film in questione si chiama THE DARK, e annovera come attori protagonisti Sean Bean (già Boromir in La Compagnia dell'Anello) e la splendida Maria Bello (E.R e A History of violence)
La storia, in estrema sintesi, è una storia di fantasmi, o meglio ancora di morti ritornanti, di antichi culti celtici, di segreti innominabili, di torture e, soprattutto, è una storia di amore materno per la propria figlia, e sul sacrificio estremo che, per amore, si può giungere a commettere.
Ambientato in un Galles selvaggio e desolato, il film si giova di una regia attenta a sottolinare la tensione, ma ancor di più la tensione psicologica dei personaggi e le loro motivazioni, cosa piuttosto rara nell'horror d'oltreoceano.
Anche il montaggio serrato, ancorché un po' stancante, rende perfettamente l'ambiente calustrofobico.
La vera carta vincente del film è però la straordinaria interpretazione di Maria Bello, attrice poco famosa per il grosso pubblico, ma che già si era fatta notare con una splendida interpretazione di recente con "A History of violence".
Qui rende a tutto tondo un personaggio complesso, una madre separata e un po' egoista, con un rapporto difficile con la propria figlia, tormentata da un forte complesso di colpa che cerca disperatamente di riscattarsi dalle proprie colpe fino al sacrificio finale.
Il film è uscito in pochissime copie, come sempre quando c'è qualcosa di valore, si cerca di nasconderlo.
Non sia mai che qualcuno scopra qualcosa di valido e capisca che stronzate sono i vari Codici e i cinepanettoni che ormai ci propinano a gettito continuo.
Una visione di questo film, magari in DVD, è caldamente consigliata

Nessun commento: