martedì, maggio 30, 2006

Come volevasi dimostrare...

Svegliato dal suono di una sirena, accendo il computer e vengo a sapere che il lentissimo spoglio delle schede, non ancora terminato (sic) dà in vantaggio per la carica di sindaco Letizia Brichetto in Moratti con circa il 52% dei voti.
Bene, anzi, benissimo. Milano sarà governata da una tizia che non sa nemmeno che a Roma ci sono due linee metropolitane, da una furbetta del quartierino circondata da altri furbetti, da una che spara delle grandissime cazzate, senza collegare il cervello, secondo la più vieta abitudine dei politicanti da strapazzo di cui Milano è sempre stata culla e tomba (speriamo).
Una teatrante che farà finta di fare la mamma con la lacrimuccia facile mentre alle sue spalle intrallazzatori e cortigiani si divideranno il grosso bottino.
Ci aspettano cinque anni di ipocrisia, scemenze assortite, e tanta, tantissima speculazione.
Si parte bene con uno scrutinio fatto ad una velocità ridicola che seppellisce una volta per tutte la favola dell'efficienza meneghina, già peraltro in crisi da tempo.
Milano si conferma ancora una volta quello che è.
Una città di merda.

1 commento:

carlomatt ha detto...

Mi dispiace per Milano ma almeno i danni saranno limitati alla città meneghina, per riparare i danni fatti alla scuola ed alla cultura italiana negli ultimi cinque anni ci vorrà molto di più.
Al limite cercate di portarla a Roma e legatela sui binari della linea A tanto, non sapendo che a Roma c'è la metropolitana non se ne accorgerebbe nemmeno....