domenica, aprile 30, 2006

Veronica Mars

Torno su questo telefilm: incuriosito da una certa nomea che questo tf si è fatto ne ho seguito le puntate trasmesse, generalmente registrandole.
Devo dire che, dopo una prima impressione piuttosto deludente, incomincio ad apprezzarlo di più, sebbene ancora questo tf sia lontano da un livello qualitativo alto. diciamo che le storie, a volte un po' scombiccherate, sono abbastanza intriganti, e man mano diventano più appassionanti. C'è un interessante punto di vista sulla provincia americana ed è messo in risalto senza troppi buonismi lo scontro di classe tra poveri, o normali, e ricchi figli di papà.
La protagonista faceva un tempo parte della "upper class" in quanto figlia dello sceriffo, ma l'aver pestato piedi importanti da parte del paparino ne ha comportato la discesa negli inferi della "lower class" . Se si aggiunge che lei è una vera peperina, senza peli sulla lingua e piuttosto duretta al limite dell'antipatia non c'è da stupirsi che non abbia praticamente amici e sia diffamata in continuazione. Nel tempo libero (parecchio, ma quando studiano sti studenti americani?) aiuta il padre, diventato detective privato, oppure investiga per i fatti suoi. Sullo sfondo un omicidio della sua migliore amica e una serie di rivolgimenti tra Twin peaks, il noir e la soap opera.
Ad una trama a volte interessante fanno riscontro una serie però di difetti abbastanza evidenti. Se la protagonista riesce ad essere sufficientemente simpatica e il padre, secondo me, anche di più, gli altri personaggi sono abbastanza sbiaditi, dall'amico di colore al teppista dal cuore d'oro, al viziatissimo e svalvolato Logan, all'ex fidanzato, sono tutti personaggi o stereotipati o poco convincenti. E' probaible poi che l'adattamento italiano non sia ottimale. Insomma per il momento una discreta serie tv interessante ma non indimenticabile.

Nessun commento: