domenica, aprile 30, 2006

Il Tafazzismo del sindacato (ovvero Moratti 2-la vendetta)

Ci risiamo! Il sindacato lombardo è riuscito ancora una volta a tirarsi una sacrosanta tarellata sugli zebedei.
Non riesco a commentare in altro modo l'invito rivolto a Mestizia Moratti di andare e salire sul palco della festa del Primo Maggio a Milano.
Una vera idiozia.
Innanzitutto mi pare evidente che questo vorrebbe essere una specie di "gesto di riparazione" per le "terribili offese" arrecate alla Moratti durante la manifestazione del 25 aprile (vedi miei articoli),
Grottesco.
Ma come fanno questi imbecilli a non capire che la Moratti ha cercato (e ottenuto) pubblicità a buon mercato?
Lo scusarsi appare al contempo come una specie di confessione di colpevolezza e servilismo. Infatti o quelli che hanno fischiato la moratti non c'entrano nulla col sindacato ( e perché dovrebbero centrare) e sono solo dei provocatori e degli estremisti, come si sono affannati di spiegare i capoccia del Centrosinistra, e allora non si vede perché scusarsi, oppure c'entrano, e allora scegliere di invitare la Moratti ad un corteo in cui, tanto per cambiare, c'entra come il cavolo a merenda, è solo un atto di puro servilismo fantozziano, peggio alla Fracchia, che rischia di produrre ulteriori divisioni interne alla sinistra e rinfocolare polemiche strumentali. Veramente un capolavoro di idozia. Complimenti
E infine ricordiamoci che il Primo Maggio, come il 25 aprile, Non è una festa di tutti, E una festa degli sfruttati , non degli sfruttatori.
Ma vabbè, in fondo che me frega, IO vado alla MAY DAY ;-))))

Nessun commento: